Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

Amianto

L’amianto rappresenta uno dei fenomeni più conosciuti quando si parla di malattie professionali. Sono 348 i lavoratori uccisi da questo killer implacabile ma, a livello numerico, l’impatto dell’esposizione a questa sostanza è ancora scarsamente evidente. Secondo gli studiosi, infatti, dato il lungo periodo di sviluppo delle malattie correlate, il picco di patologie legate all’amianto si raggiungerà nei prossimi anni.

Fondo per le vittime dell'amianto

La finanziaria 2008 ha istituito presso l’Inail il Fondo per le vittime dell’amianto. Il fondo è finanziato sia dallo Stato che dalle imprese assicurate all’Inail, comprese quelle del settore marittimo già assicurate all’ex Ipsema.

Hanno diritto alla prestazione del fondo:

  • I lavoratori titolari di rendita Inail, anche unificata, ai quali sia stata riconosciuta una patologia asbesto-correlata per esposizione all’amianto e alla fibra “fiberfrax”, la cui inabilità o menomazione abbia concorso al raggiungimento del grado minimo indennizzabile in rendita (pari all’11% in regime precedente al 25 Luglio 2000 e al 16% successivo a tale data).
  • I familiari dei lavoratori vittime dell’amianto e della fibra “fiberfrax”, titolari di rendita Inail ai superstiti, qualora la patologia asbesto-correlata abbia avuto un ruolo nel determinare la morte dell’assicurato.

Il diritto al beneficio ha decorrenza dal 1° gennaio 2008 e la prestazione aggiuntiva è applicabile ai ratei di rendita percepiti da detta data.

Il beneficio consiste in una prestazione economica aggiuntiva alla rendita Inail percepita, calcolata sulla base di una misura percentuale definita con decreto ministeriale. La prestazione è subordinata alla disponibilità delle risorse finanziarie derivanti dallo Stato e dalle imprese. Per l'accesso al beneficio, pertanto, non deve essere presentata alcuna domanda.

  • Per gli anni 2008 e 2009 il pagamento della prestazione è stato erogato dal Fondo (entro il 31 dicembre 2011) in un’unica soluzione e nella misura del 20% della rendita percepita negli anni di competenza (2008 e 2009);
  • Per l’anno 2010 il pagamento della prestazione è stato erogato dal Fondo (entro il 30 giugno 2012) in un’unica soluzione e nella misura del 15% della rendita percepita nell’anno di competenza (2010);
  • Per l’anno 2011 la misura complessiva dell’acconto è pari al 15,8%. È stato dato avvio (a partire da febbraio 2012) al pagamento del primo acconto pari al 10% (Percentuale fissata con Decreto Ministeriale n. 30/2011) della prestazione prevista dal Fondo vittime amianto. La percentuale del secondo acconto risulta pari al 5,8% (Percentuale fissata con determina del Commissario straordinario Inail n. 155 del 16 maggio 2012).

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.