Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Settore ceramico: pericoli per la salute dei lavoratori

16-06-2017

La ceramica prodotta in Italia è apprezzata e venduta in tutto il mondo; nel 2015 gli addetti alla creazione di piastrelle, ceramica sanitaria, stoviglieria e materiali refrattari ammontavano a più di 37.000, in 4.500 aziende.

In questo settore, i problemi legati alla sicurezza e alla salute dei lavoratori non sono da sottovalutare: dal 2011 al 2015 sono state denunciate all’Inail 1.304 malattie professionali da lavoratori del comparto. Più del 42% di esse si sono registrate in Emilia Romagna: in effetti, alcune delle località con la più elevata presenza di industrie manifatturiere della ceramica si trovano a Sassuolo, Scandiano, Imola e Faenza.

I rischi per la salute per chi è impiegato in questo ambito sono molto diversificati e di entità non trascurabile: si va dalle ipoacusie per il rumore prodotto dai macchinari a volte obsoleti, ai problemi respiratori per le polveri minerali, alle malattie muscolo-scheletriche provocate dalla movimentazione manuale dei carichi e dalle vibrazioni trasmesse al corpo intero.

Per porre rimedio a questa situazione, l’Inail ha finanziato fino al 2014 diversi progetti di investimento in materia di salute e sicurezza per aziende del settore della ceramica.

La maggior parte di tali finanziamenti ha riguardato la riduzione dei rischi da amianto, attraverso la rimozione di tale materiale ancora presente in alcuni stabilimenti, dei rischi da rumore o dalle polveri minerali, mediante la sostituzione di macchine deteriorate o l’installazione di impianti per l’abbattimento dell’esposizione a polveri minerali. 

Accanto a iniziative positive come queste, resta fondamentale la consapevolezza dei lavoratori circa i rischi legati al settore di attività, non solo per quanto riguarda gli infortuni sul lavoro, ma anche le malattie professionali.

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.