Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Smistare e spedire: la vita degli addetti alle vendite online

29-05-2017

Da Amazon a Zalando, da Esselunga a H&M, dietro i nostri clic ci sono migliaia di lavoratori, soprattutto giovanissimi che - giorno e notte - raccolgono merci in magazzino, impacchettano e consegnano a casa quello che comodamente online dal nostro computer.  

Per chi si occupa di recapitarci i nostri acquisti, il lavoro è ripetitivo e strutturato in una catena di montaggio. Tutti gli oggetti devono essere smistati, registrati con estrema velocità e poi posizionati negli appositi scaffali, pronti per essere spediti in tempi record.

L’ossessione per la rapidità, il rispetto dei tempi di consegna aumentano il rischio di contrarre malattie legate all’attività lavorativa svolta. Ernie, problemi alla schiena e al collo, sindrome del tunnel carpale sono patologie che colpiscono molti di questi lavoratori che riempiono le ceste, spesso pesanti, e corrono senza sosta da una parte all’altra dei magazzini.

Per colossi come Amazon, che in Italia ha il suo più grande stabilimento europeo a Castel San Giovanni, i ritmi di lavoro sono particolarmente serrati. Ogni lavoratore ha infatti una propria mansione da ripetere molte volte durante il proprio turno.

L’età media degli addetti allo stabilimento è particolarmente bassa e molti sono i contratti a tempo determinato. Spesso non si denunciano piccoli infortuni o malattie professionali per paura di perdere il posto ottenuto con fatica.

Dunque, dietro l’esigenza di soddisfare le richieste dei consumatori si celano, per i lavoratori del settore, seri rischi alla salute di cui è indispensabile essere consapevoli per una corretta prevenzione.

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.