Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Settimana europea per la salute sul lavoro: garantire sicurezza ad ogni età

24-10-2016

Con l'innalzamento dell'età pensionabile in molti paesi dell’Unione europea i lavoratori avranno una vita lavorativa più lunga.
In base alle previsioni, entro il 2030 i lavoratori di età compresa tra 55 e 64 anni costituiranno il 30% della forza lavoro impiegata negli Stati della Ue. 
Per questa ragione, l’Agenzia europea per la salute e sicurezza sul lavoro Eu – Osha ha lanciato per gli anni 2016/2017 una campagna dal titolo “Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età”.
Nell’ambito di tale iniziativa, per il 2016, la Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro -  che si inaugura oggi e si concluderà il 28 ottobre - sarà finalizzata alla diffusione delle misure volte a promuovere un invecchiamento in buona salute ed un lavoro sostenibile. 
Infatti, il quadro strategico in materia di salute e sicurezza sul lavoro per il periodo 2014–2020 dell'Unione europea ha individuato, tra gli obiettivi primari, la necessità di garantire condizioni di lavoro sicure per tutto l'arco della vita lavorativa.
Se da un lato i lavoratori più anziani hanno meno probabilità di subire un infortunio sul lavoro rispetto a quelli più giovani, dall’altro sono più esposti al rischio di contrarre malattie professionali.
Secondo i dati dell’Eu – Osha, i lavoratori di età superiore ai 55 anni sono particolarmente vulnerabili al cancro, alle cardiopatie, alle difficoltà respiratorie, ai disturbi del sonno e, in particolare, alle patologie muscolo-scheletriche che riguardano più del 35% gli over 50.
Le ragioni sono da ricercarsi in una vita lavorativa più lunga che, inevitabilmente, può comportare un'esposizione prolungata ai rischi e più in generale, una maggiore vulnerabilità a determinati pericoli per la salute nei lavoratori in età avanzata.

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.