Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Marcinelle: un monito per la sicurezza oggi

07-08-2012

Nel 2011 si sono verificati 51 mila infortuni in meno rispetto al 2010 ed il numero dei casi mortali è risultato in calo del 5,4% rispetto all’anno precedente. Questi i dati presentati dall'Inail nel proprio rapporto annuale.
"Si tratta di un risultato indubbiamente positivo anche se - commenta il presidente dell'Inas Cisl, Antonino Sorgi - sul fronte della prevenzione c'è ancora molto da fare".
Lo dimostrano tragicamente, ad esempio, le 46.000 denunce di malattie professionali, aumentate di quasi il 10% rispetto al 2010 e del 60% rispetto all’inizio dell’ultimo quinquennio.
Lo dimostrano ancora, purtroppo, i 920 morti sul lavoro nel 2011: "E' vero che siamo di fronte al numero di decessi più basso mai registrato, ma anche una sola vita vale il nostro impegno per tutelare chi lavora, per informare e consentire a tutti di poter operare in sicurezza e tornare a casa dalla propria famiglia ogni sera", sottolinea Sorgi.
"Con ancora più forza dobbiamo dirlo - dichiara il presidente del patronato Inas - nei giorni in cui ricorre l'anniversario della tragedia di Marcinelle: le 262 vittime della miniera, di cui molte erano italiane, rappresentano un monito pesante, a non dimenticare e a dedicare tutto il nostro impegno, a fianco dell'Inail, alla diffusione di una vera e propria cultura della sicurezza".

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.