Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Si torna a scuola: quali rischi per i docenti?

16-09-2016

Il ritorno a scuola, per chi ci lavora, non rappresenta soltanto la fine delle vacanze: si torna ad esporsi a rischi per la propria salute che è bene conoscere per potersene difendere.

Disfonie, problemi alla laringe e alle corde vocali sono le malattie professionali più diffuse tra docenti ed insegnati.

L'uso continuo della voce durante le ore di lezione, gli sforzi per mantenere un tono di voce alto per sovrastare il rumore ambientale, i tempi di riposo delle corde vocali praticamente inesistenti possono sfociare in patologie anche gravi come noduli laringei, afonia (ossia la perdita completa della voce) e fonoastenia (insufficienza vocale, caratterizzata da voce flebile, fioca e affaticata).

L'esposizione prolungata al rumore intenso e protratto nel tempo può invece incidere negativamente sul sistema uditivo: nel caso degli insegnanti, infatti, il rumore che si riscontra nelle classi durante l’orario di lezione ed il riverbero del suono nelle aule e nelle palestre contribuiscono ad accentuare il rischio di malattie dell’orecchio come otopatie ed acufeni.

Ai rischi ambientali si sommano quelli psicosociali derivanti da fattori lavorativi organizzativi, quali condizioni di lavoro (classi troppo numerose, aule ristrette, carenza di attrezzature didattiche e logistiche), organizzazione scolastica (orari, interferenze burocratiche, flussi di comunicazione interna, carenza di percorsi di aggiornamento) e politiche scolastiche (quadro normativo, culturale e pedagogico in continua evoluzione, limitata possibilità di carriera, retribuzione insoddisfacente, precarietà e mobilità). Tali fattori possono causare patologie psichiche e psicosomatiche quali ansia, depressione, attacchi di panico, malattie stress-lavoro correlate e burnout.

L'Inail eroga prestazioni economiche, sanitarie e integrative) ai lavoratori che hanno subìto un infortunio o hanno contratto una malattia professionale.

Tuttavia, per il personale insegnante, la tutela assicurativa Inail opera in maniera automatica esclusivamente nei confronti del docente accompagnatore degli alunni  durante il viaggio di istruzione, degli insegnanti di sostegno e di quelli che, per lo svolgimento della loro attività, fanno uso - sistematicamente e in modo non occasionale - di macchine elettriche (videoterminali, computer, fotocopiatrici, videoregistratori, mangianastri, proiettori ecc.), o sono adibiti a esperienze tecnico-scientifiche, pratiche o esercitazioni di lavoro.

Ad oggi, l’introduzione delle lavagne interattive multimediali e, soprattutto, del pc con il collegamento Internet, per la compilazione del registro elettronico online, consentono di poter ampliare, almeno in linea teorica, il campo di applicabilità della tutela Inail ad un maggior numero di docenti.

Per accedere alle prestazioni è necessario che chi è affetto da malattia professionale dimostri che esiste un nesso di causa tra malattia e lavoro e, soprattutto, che dia prova concreta dell’utilizzo continuativo, sistematico e non occasionale di strumentazione elettronica e/o elettrica per fini didattici.

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.