Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Tumori “da lavoro”: allarme della Confederazione dei sindacati europei

18-03-2016

Di fronte alle 100.000 morti che avvengono ogni anno nei 28 Paesi Ue per tumori lavoro-correlati, la Confederazione dei sindacati europei (Ces) ha chiesto ufficialmente alla Commissione europea di mettere in campo soluzioni. Tra queste rientrano la definizione di limiti obbligatori per le esposizioni a una serie di sostanze pericolose e la revisione della direttiva europea sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti dall'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni.
I sindacati europei hanno chiesto che venga stilata con la massima urgenza una lista delle 50 sostanze chimiche tossiche più diffuse che sono causa di tumori e infertilità e che venga migliorata la regolamentazione comunitaria a tutela dei lavoratori.
“I tumori professionali sono una malattia ignorata. Migliaia di lavoratori muoiono ogni anno e l'Ue non ha fatto nulla al riguardo. Queste morti sono il risultato di esposizioni sul posto di lavoro che è necessario prevenire anche sottoponendo i lavoratori a controlli sanitari durante il lavoro e dopo la sua cessazione” ha detto Esther Lynch, segretario confederale della Ces. "I sindacalisti chiedono limiti vincolanti di esposizione sul luogo di lavoro. La Commissione deve uscire dalla fase di inerzia ed immobilismo che dura ormai da 12 anni; in questa ottica, ritardare gli interventi fino al 2020 è irresponsabile e inaccettabile", sottolinea ancora.
L’elenco delle sostanze chimiche stilato dalla Confederazione dei sindacati europei comprende, tra gli altri, i gas di scarico del motore diesel, la polvere di pelle, la formaldeide, le fibre ceramiche refrattarie, la silice cristallina.
La discrepanza sui limiti di tollerabilità dell’esposizione professionale agli agenti mutageni varia a seconda dei Paesi; in alcuni stati membri dell’Ue il limite per la silice cristallina è 6 volte superiore ad altri. Inoltre, solo poche nazioni hanno fissato limiti di esposizione vincolanti per più di 80 sostanze cancerogene, mentre la maggior parte degli Stati ha individuato e messo al bando meno di 50 composti nocivi.
Ad oggi, i tumori professionali rappresentano una delle principali cause di morte dei lavoratori europei, dopo le malattie cardiovascolari. Inoltre, la loro incidenza sta aumentando in modo netto nelle economie emergenti. E’ necessario, quindi, intervenire per porre in essere misure che proteggano la salute dei lavoratori e per creare un ambiente di lavoro più sicuro e più sano prevenendo, in primo luogo, l’esposizione alle sostanze cancerogene.

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.