Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Malattie professionali: un primo bilancio sulle denunce

04-03-2016

Il totale delle denunce di malattia professionale presentate all’Inail nel mese di gennaio 2016 è pari a 3.890, il 2% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e, addirittura, il 38,7% in più rispetto al gennaio del 2010.
In aumento, le denunce presentate da lavoratori impiegati nell’agricoltura (+2,6%) e nel settore dell’industria (+2%).
Crescono le patologie a carico del sistema nervoso centrale (morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, paralisi, ma anche depressione, ansia e disturbi dell’umore).
Inoltre, aumentano le denunce di malattia professionale da parte di lavoratori provenienti da paesi extraeuropei.
Questi dati sono perfettamente in linea con il trend di crescita che, nel decennio 2005-2014, ha fatto registrare un aumento complessivo delle denunce pari al 114,2%.
Nonostante l’aumento, il numero di denunce è comunque da considerarsi inferiore a quello atteso sulla base di quanto emerge dagli studi scientifici, che mettono in correlazione le esposizioni professionali con l’insorgenza delle malattie.
Sui dati ovviamente incide l’elevato numero di malattie non denunciate che si suppone sia presente.
Spesso - infatti - accade che molti lavoratori rinuncino a denunciare la patologia professionale per il timore di subire ripercussioni sul piano lavorativo o addirittura di perdere il posto. Ciò soprattutto se si considerano le grandi difficoltà che si possono incontrare nella ricerca di un nuovo impiego, a causa della grave crisi economica e occupazionale che affligge il nostro Paese.

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.