Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Parrucchiere da risarcire: la tintura era cancerogena

26-02-2016

Un’importante azienda di cosmetici dovrà risarcire con 46.000 € un parrucchiere barese di 63 anni che, per vent’anni, ha utilizzato prodotti contenenti sostanze tossiche e cancerogene ed ha per questo contratto una patologia tumorale. Lo ha stabilito il tribunale civile di Bari.

Sulle tinture per capelli utilizzate dal lavoratore l’Istituto di medicina legale dell’Università di Bari ha condotto analisi tossicologiche che hanno individuato in particolar modo una sostanza, il toluene, che risulta nocivo per inalazione e per contatto con la pelle.Il giudice ha sentenziato il nesso di causalità tra tinture e patologia. Di conseguenza il tribunale non ha escluso la colpa dell’azienda produttrice in quanto quest’ultima aveva omesso di diffondere sufficienti informazioni sugli effetti collaterali derivanti dall’utilizzo di quelle specifiche tinture, in contrasto con quanto dettato dalla normativa europea.

La ditta, inoltre, consigliava solo una prova preliminare di sensibilità per la cute, ma non forniva alcuna avvertenza in merito all’utilizzo di mascherine e/o protezioni utili ad evitare l’esposizione inalatoria. Oltretutto, le sostanze risultavano da tempo limitate nei Paesi della Comunità europea da specifiche normative di legge, proprio per le proprietà cancerogene sull’uomo.

Il tumore denunciato come malattia professionale dal lavoratore era già stato riconosciuto nel 2004 dall’Inail ma, adesso, si aprono le porte ad altre inchieste analoghe che potrebbero garantire all’interessato un ulteriore risarcimento per la malattia, contratta nell’esercizio dell’attività lavorativa. 

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.