Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Dermatiti di origine professionale: le categorie a rischio

11-01-2016

Estetisti, parrucchieri, medici, infermieri, badanti, giardinieri, idraulici, ristoratori, baristi, addetti ai fast food e tabaccai sono accomunati dall’alto rischio di contrarre dermatiti professionali.

È quanto emerge dal congresso della società italiana di Dermatologia allergologica professionale e ambientale (Sidapa) tenutosi lo scorso novembre a Caserta.

Negli ultimi 8 anni sono stati scoperti 172 nuovi allergeni, di cui ben 119 si riscontrano in ambiente lavorativo.

Nella maggior parte dei casi le dermatiti si presentano con arrossamento della pelle, prurito e gonfiore in seguito all’utilizzo di ingredienti impiegati nei cosmetici, nelle tinture per capelli, nelle cere depilatorie, negli smalti per unghie, nelle creme emollienti idranti e umettanti.

La probabilità di dermatiti professionali è elevata anche per medici, infermieri e badanti che si occupano della somministrazione di farmaci ai pazienti: le polveri si depositano sulla cute quando si entra a contatto con le pillole medicinali oppure spezzandole per aggiustare le dosi della terapia. In questo modo possono insorgere irritazioni alle mani oppure in viso, soprattutto nei casi di contatto con medicinali contenenti benzodiazepine, Ace-inibitori e beta-bloccanti.

Anche in ambito alimentare, gli ingredienti derivati dalle piante come camomilla e polvere di chili possono causare pomfi e bolle: in questo caso sono a rischio baristi, addetti ai fast food e ristoratori.

Meno frequenti, ma ugualmente rilevate, sono le forme di allergia da gomma sviluppate dagli idraulici e, per i tabaccai, le dermatiti da nichel, dovute alla presenza di questa sostanza chimica sui biglietti gratta e vinci. Desquamazioni e pruriti interessano anche giardinieri e fioristi per l’utilizzo di erbicidi.

Maggiormente colpiti sono coloro che svolgono lavori manuali e quindi risultano più esposti agli allergeni.

È stato rilevato come nel 75-80% dei casi la dermatite, causata dal contatto quotidiano con allergeni presenti nell’ambiente di lavoro, abbia presentato effetti destinati a durare per tutta la vita dei soggetti colpiti. Anche per questo motivo, è importante procedere alla denuncia delle dermatiti professionali e pretendere che vengano trattate come tali.

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.