Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Una tantum per mesotelioma per esposizione non professionale all’amianto

21-12-2015

Come noto, il fondo vittime amianto prevede l’erogazione di un beneficio economico in favore dei lavoratori titolari di rendita diretta affetti da una patologia asbesto-correlata per esposizione all’amianto e i loro familiari titolari di rendita ai superstiti.

Oggi, la varietà dei soggetti che possono beneficiare delle prestazioni erogate dal fondo è stata ampliata, includendo anche i malati di mesotelioma contratto per esposizione familiare a lavoratori impiegati in Italia o per esposizione ambientale avvenuta sul territorio nazionale. In favore di questi ultimi soggetti viene riconosciuta una prestazione economica aggiuntiva in via sperimentale per gli anni 2015, 2016 e 2017.

Si tratta di una somma una tantum stabilita nella misura di 5.600 €, erogata nei limiti dello stanziamento previsto e riconosciuta su richiesta di soggetti che possono far valere una esposizione certa e comprovata all’amianto.

Ovviamente, la prestazione non è cumulabile con il beneficio erogato dal fondo vittime amianto riconosciuto ai lavoratori che hanno contratto la patologia per esposizione professionale, in quanto soggetti che già godono di una prestazione analoga.

Per accedere al beneficio l’avente diritto deve presentare presso la sede territoriale Inail di competenza del proprio domicilio – anche a mezzo raccomandata A/R – l’apposito modulo di autodichiarazione già predisposto dall’Inail. L’istanza deve essere corredata da certificato medico idoneo a documentare l’esistenza della patologia (mesotelioma).

L’invio di tale richiesta non rientra tra le competenze del patronato, in quanto si tratta di i un’autodichiarazione che gli interessati hanno facoltà di inoltrare alla sedi Inail se in possesso dei previsti requisiti (esposizione familiare o esposizione ambientale all’amianto).

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.