Malattie professionali
Lavora
in salute!
Verifica i rischi
del tuo lavoro.
In pochi semplici
passi scopri
quali sono i rischi
per la tua salute
e cosa fare per
tutelarti dalle
malattie professionali.

Lavora in salute!

Verifica i rischi del tuo lavoro.

Mansione selezionata

Verifica
  • 1 Lavoro
  • 2 Rischi
  • 3 Sintomi
  • 4 Soluzioni
Seleziona il tipo d'attività conferma chiudi

News

Stress lavoro-correlato in Europa: ecco le cifre

23-09-2015

Secondo studi dell' Eu – Osha, le malattie stress lavoro-correlato costituiscono, dopo i disturbi muscolo-scheletrici, il problema più comune nell'attività lavorativa e causano circa il 50-60% delle giornate di lavoro perse.

Data la rilevanza del fenomeno, l’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (Eu – Osha) di Bilbao ha lanciato una campagna europea per il biennio 2014/2015 sul tema.  

Obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere, in tutti i Paesi europei, una maggiore conoscenza nei confronti del fenomeno che, in Europa, riguarda 1 lavoratore su 10 e che comporta gravi conseguenze sulla salute mentale e fisica dei lavoratori.

Gli effetti negativi non si riflettono solo sul benessere psico-fisico del lavoratore - esposto a stress intenso e per un periodo di tempo prolungato - ma hanno anche considerevoli ripercussioni sulle imprese e sull’economia nazionale, in termini di perdita di produttività e assenteismo.

Le cause più comuni sono da ricercarsi nella riorganizzazione del lavoro (per il 72% dei lavoratori), nelle ore lavorate e nel carico di lavoro eccessivo.

Tra le patologie più diffuse quelle fisiche e psicofisiche, come stati d’ansia, esaurimento, depressione, ma anche disturbi dell’apparato cardiocircolatorio.

Tramite il patronato Inas è possibile inoltrare domanda all’Inail per il riconoscimento della malattia professionale derivata da mobbing, stress lavorativo o, più in generale, disagio lavorativo.

Per informazioni è possibile contattare lo “Sportello nazionale mobbing e disagio lavorativo”, chiamando il numero 06/84438364, il martedì ed il giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.

Archivio news>>
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.